Italian

Protezione civile

Cos'è la Protezione Civile?
è una funzione pubblica: la protezione civile è materia che deve essere assunta fra i compiti fondamentali della Pubblica Amministrazione, da svolgere in modo costante ed organizzato, in quanto non può più, come in passato, essere considerata un’incombenza episodica ed occasionale, un insieme di forze da mettere in campo esclusivamente quando si devono attivare interventi di soccorso alla popolazione.

Le Attività di Protezione Civile.
Sono attività di Protezione Civile quelle volte alla previsione e prevenzione delle varie ipotesi di rischio, al soccorso delle popolazioni sinistrate ed ogni altra attività necessaria diretta a superare l'Emergenza.

- Attività di previsione: sono azioni a contenuto prevalentemente scientifico, in quanto dirette allo studio ed alla individuazione delle cause degli eventi calamitosi ed alla determinazione dei rischi incidenti su un determinato territorio, anche in relazione alla probabilità del loro verificarsi in un arco temporale determinato;
- Attività di prevenzione: sono azioni che, partendo dalle conoscenze acquisite a seguito delle azioni di previsione, consistono nelle attività tecniche finalizzate ad evitare o ridurre il prodursi di danni a seguito degli eventi calamitosi;
- Attività di soccorso: sono azioni volte a garantire alle popolazioni colpite dagli eventi calamitosi ogni forma di prima assistenza e soccorso, nonché a contenere l'impatto e gli effetti degli eventi stessi;
- Attività di superamento dell'emergenza: sono azioni volte al ripristino delle situazioni di normalità nel post-evento, ossia interventi diretti a consentire, nel più breve tempo possibile, la ripresa delle normali condizioni di vita delle popolazioni. Fanno parte di questa tipologia di azioni, a titolo esemplificativo, gli interventi tecnici di messa in sicurezza del territorio e le attività volte all'assegnazione di contributi a privati ed imprese a titolo di ristoro dei danni.

Struttura del Gruppo Comunale.
A livello comunale, il Responsabile della Protezione Civile è il Sindaco, che costituisce anche il "Capo istituzionale" del Gruppo di Volontari di Protezione Civile.

Il Sindaco nomina, tra i Volontari del Gruppo, un Coordinatore che si occupa della Gestione operativa del Gruppo, ovvero dell'utilizzo e manutenzione  delle attrezzature in dotazione, della concreta realizzazione, sempre in accordo con il Sindaco, di Tutte le attività svolte dal Gruppo Comunale, dell'intrattenimento dei rapporti operativi con la Protezione Civile della Regione per la gestione dei volontari e per gli interventi degli stessi durante le diverse attività.

All'interno del Gruppo comunale possono esistere più squadre a seconda della specializzazione.

Ogni squadra, se presente, viene gestita da un Caposquadra, che in accordo con il Coordinatore, si occupa di dirigere le attività svolte dalla squadra stessa.

Si imposta pertanto una struttura di questo tipo:

Tipologia degli Interventi ed ambiti di Competenze della Protezione Civile.

Ai fini dell'attività di Protezione Civile, gli eventi si distinguono in:

- eventi naturali o connessi con l'attività dell'uomo che possono essere fronteggiati mediante Interventi attuabili dai singoli Enti e/o Amministrazioni competenti in via ordinaria (COMUNE);

- eventi naturali o connessi con l'attività dell'Uomo che per loro natura ed estensione, comportano l'intervento coordinato di più Enti e/o Amministrazioni competenti in via ordinaria (REGIONE);

- calamità naturali, catastrofi o altri eventi che, per intensità ed estensione, debbono essere fronteggiati con mezzi e poteri straordinari (Dipartimento NAZIONALE).

Alle suddette tipologie si sono aggiunte, in tempi recenti, le emergenze che riguardano calamità od altri eventi che colpiscono Paesi Esteri, ma che per gravità richiedono la mobilitazione delle forze di Protezione Civile a livello internazionale.

La Protezione Civile interviene anche nei grandi eventi, quando la realizzazione di manifestazioni comporta un afflusso di persone tale da rappresentare un rischio per l'incolumità dei presenti, ed in tal caso si affianca, con funzioni di supporto, alle forze istituzionali preposte.

Organigramma del Gruppo Comunale P.C. di Trivignano Udinese

Nominativo CARICA
FEDELE Roberto SINDACO
MERLO Alessandro COORDINATORE
PAVIOTTI Pio Tullio MANAGER FORMATIVO
PAVIOTTI Pio Tullio MEDIATORE TECNOLOGICO
TONUTTI Roberto CAPOSQUADRA
CONTIN Claudio CAPOSQUADRA
Elenco Volontari
N ° PROG. Nominativo
01 ADAMO Saveria
02 BARBIERO Ennio
03 BARBIERO Massimo
04 CANDOTTI Marco
05 LIVONI Riccardo Maria
06 CARBONERA Lucia
07 CESCHIA Franco
08 CILIBERTI Claudio
09 CONTIN Silvano
10 COZZOLINO Bruno
11 DEL MESTRE Andrea
12 MACORIG Romano
13 MINGARDO Patrizio
14 MORETTI Stefano
15 NININI Luca
16 PAVIOTTI Aldo
17 PAVIOTTI Nadia
18 ROSSI Gianmarco
19 SACCAVINO Luigi
20 TONUTTI Moreno
21 TUNIZ Renato
22 VALVO Emanuele
23 VESCOVO Dino
24 VESCOVO Marco
25 VIDALE Giovanni
26 ZOF Mauro
27 MARCUZZI Simone
28 VALVO Massimiliano

Sede Comunale di P.C.

La sede comunale di Protezione Civile è situata nella frazione di Melarolo, in Via M. Gigante n ° 2.

Adesione al Gruppo Comunale di P.C.

Ai fini dell'iscrizione nell'elenco Volontari di Protezione Civile, è necessario presentare apposita istanza al Sindaco, il quale verifica il possesso dei seguenti requisiti:

- residenza nel territorio comunale;

- età non inferiore ai 16 anni;

- idoneità psicofisica da accertarsi mediante visita medica effettuata nell'ambito dell'attività di monitoraggio sanitario a cura della Protezione Civile della Regione;

- buona condotta;

- consenso scritto da parte dei genitori o di chi ne fa le veci, per i volontari minorenni.

Nuovo mezzo in dotazione al Gruppo Comunale di P.C.

Dal 19 novembre 2011 il Gruppo Comunale di P.C. è stato dotato di un nuovo autocarro allestito per gli usi di Protezione Civile, il quale andrà ad integrare la dotazione mezzi del Gruppo. L'autocarro è un Mercedes Sprinter 313 CDI, 7 posti, il quale nella furgonatura posteriore, professionalmente allestita, è dotato di una motopompa autoadescante per acque nere della portata di 1640 Lt./min., di un gruppo elettrogeno con potenza di 5 KVA e di una torre faro pneumatica orientabile dotata di n° 2 fari alogeni da 1000 Watt ciascuno.

Riferimenti del Gruppo Comunale di P.C.
RIFERIMENTO TEL. FAX.
UFFICIO DI P.C. c/o COMUNE 0432-999038 0432-999559
SEDE DI P.C. c/o MELAROLO 0432-999701 0432-932949
NOMINATIVO CARICA RECAPITO TEL. D'EMERGENZA
MERLO Alessandro Coordinatore 335-1079227
TONUTTI Roberto Caposquadra 335-1819408
SDRIGOTTI Luciano Caposquadra 335-1819407
CONTIN Claudio Caposquadra 335-1079226