Italian

Merlana

A Merlana, si trova la chiesa di S. Caterina Vergine e Martire (sec. XVI-XVII), anche se probabilmente la costruzione originaria risale al sec. XVI. merlana

L’edificio ha un’unica aula e il presbiterio con volta a crociera; la cappella ed il battistero (sul lato sinistro della navata) sono conglobati nel perimetro del vecchio sacello, dove la presenza di un’iscrizione lapidea ricorda la memoria di S. Nicola. La semplice facciata si presenta con due lesene che sorreggono il timpano; il portale è in pietra.

Passando all’interno, gli unici affreschi presenti (riguardanti la zona absidale ed il soffitto) sono di recente fattura (sec. XX), mentre il coro ligneo laccato potrebbe essere datato al sec. XIX. L’altare maggiore marmoreo è adornato dalle statue di S. Biagio e di S. Lorenzo. Interessante è il fonte battesimale (sec. XVII), posto nella prima cappella a sinistra; la coppa di rame, leggermente incisa, risale al sec. XIX. La torre campanaria, risalente al 1803, è caratterizzata dalla presenza di un bassorilievo rappresentante Cristo benedicente. Nei pressi della chiesa si trova Villa Rubini. Composto dal corpo padronale e dai rustici agricoli, il complesso - risalente al sec. XVIII - ha mantenuto quasi integralmente le caratteristiche originali; nella facciata di un rustico su fronte strada si rileva la presenza di un affresco devozionale in degrado.

Nel piccolo borgo si segnala anche Casa Livoni, che presenta una tipica bifora al piano primo; in un edificio, attiguo alla piazzetta, vi sono alcune iscrizioni in pietra, corrispondenti ai capitelli di un portone. In via Rio Slavio, è presente inoltre una cinquecentesca casa caratterizzata da una linda formata da mattoni disposti a spigolo, attualmente in fase di restauro.