Italian

2006

Circa 800 persone hanno votato l’opera più bella della mostra di giovani artisti internazionali (ospitata nei cortili delle antiche dimore restaurate) decretando vincitrice Elena Tuan con la fotografia "Ricordando"

"Immaginare il tempo", festa dell’equinozio d’autunno di Clauiano giunta quest’anno alla seconda edizione, cresce e raccoglie sempre più consensi. Tanto che circa quattromila persone hanno affollato fra sabato e domenica 23 e 24 settembre 2006 questo borgo del Comune di Trivignano Udinese, che fa parte del Club "I Borghi più belli d’Italia. Un successo che premia gli sforzi degli organizzatori - ovvero il Comune di Trivignano Udinese con il contributo della Provincia di Udine e della Regione Friuli Venezia Giulia e il sostegno del progetto Interreg IIIA "Parco antropico dell’agro aquileiese-del Carso e costa slovena" - che hanno voluto imprimere alla kermesse un taglio culturale con spettacoli teatrali di alto livello (grande partecipazione sia al recital "Vino stellato figlio della terra" con il pianista Adalberto Maria Riva e i due attori Mario Cei e Alessandro Quasimodo che alla rappresentazione de "Il Gigante" sulla vita e il mito di Primo Carnera con la regia di Guido Feruglio e "Prima che sia giorno" con Claudia Grimaz e Carlo Tolazzi dedicato alla decimazione di Cercivento del 1916), originali mostre ospitate nei punti più suggestivi del borgo, musica di elevata qualità e originalità ed iniziative per i bambini con l’obiettivo non solo di divertire ma anche di insegnare ed educare. Un mix davvero vincente che, complice il bel tempo e un’offerta enogastronomica variegata, è riuscito a raggiungere lo scopo prefissato ovvero "valorizzare ancora di più il borgo dopo i lavori di riqualificazione possibili grazie ai finanziamenti regionali ed all’attenzione della Provincia", come ha sottolineato Francesco Martines, Sindaco di Trivignano Udinese, in occasione dell’inaugurazione della festa, a cui erano presenti anche Marzio Strassoldo, Presidente della Provincia di Udine, Franco Jacop, Assessore regionale alle relazioni internazionali, l’onorevole Flavio Pertoldi, Sindaco di Basiliano, e la Vice sindaco di Trivignano Udinese Anna Maria Zuccolo, ideatrice dell’iniziativa.  I visitatori hanno apprezzato particolarmente la mostra fotografica sul vino "Stralci" di Matilde Tomat dislocata in tre location del borgo e quella di giovani artisti internazionali le cui opere - vincitrici di un corcorso promosso dall’amministrazione comunale sul tema "Degustando il nettare degli dei: forme e colori che ricreano le sensazioni provate sorseggiando un buon calice di vino" - sono state esposte dietro ai portoni delle antiche dimore restaurate. "Tutto ciò - ha spiegato Anna Maria Zuccolo, vice sindaco di Trivignano Udinese - è stato possibile grazie alla preziosa collaborazione delle famiglie di Clauiano che non hanno esitato ad aprire i loro cortili per l’occasione. Ben 800 persone che hanno visitato questa mostra si sono trasformate in una giuria popolare, votando per eleggere l’immagine più bella". Vincitrice con la sua fotografia dal titolo "Ricordando" - che associa antichità e modernità riprendendo due signori anziani intenti a bere un bicchiere di vino dal fondo pesante (tipico dei bicchieri di inizio secolo) seduti su due sedie all’avanguardia in plastica rossa - Elena Tuan, artista residente ad Ancona ma di origini friulane, che è stata premiata nel corso di una cerimonia che si è svolta domenica sera alla presenza di Ferruccio Giromini, noto critico d’arte nonché presidente della giuria che ha selezionato le 12 opere che fanno parte del Calendario 2007 di Clauiano, Francesca Agostinelli, insegnante dell’Istituto d’arte Sello di Udine, e Fulvio Tomasin, Sindaco di Terzo d’Aquileia, Comune capofila del progetto Interreg IIIA, che ha spiegato come "la manifestazione di Clauiano s’inserisca perfettamente nel progetto perché valorizza le peculiarità del territorio senza rinchiudersi in esso, assumendo un respiro più ampio europeo".

Da sottolineare, infine, il successo del laboratorio artistico e dei due spettacoli teatrali per i più piccoli. "La splendida corte del Bed & Breakfast Casa Barnaba-Manin in via Stretta - ha testimoniato Anna Maria Zuccolo - è stata letteralmente invasa dai bambini durante gli eventi targati Cosmoteatro che hanno avuto come protagonisti rane, principesse, burattini e clown; grande entusiasmo anche per il laboratorio artistico "Mani in pasta" riproposto in due fasce orarie dove i bimbi hanno potuto dare libero sfogo alla loro creatività".